Home Archivio Televisive

L'On. Filippo de Jorio all'Arena in difesa dei Pensionati - Trasmissione di Domenica 18 Ottobre 2015

ATTENZIONE!!!

La campagna contro i vitalizi è strumentale per pervenire a ricalcolare tutte le pensioni, anche quelle più antiche, con il metodo contributivo ribassandone l'importo in maniera sostanziale e "risparmiando" così a carico degli infelici pensionati circa 30 miliardi di Euro.

Occorre distinguere e non cedere alla deriva populista e alla voglia matta di celebrare processi giacobini in cui il sospetto diviene già condanna:

Se i vitalizi corrispondono a contributi effettivamente pagati, abolirli o modificarne l'importo è un furto. Se invece sono un regalo, allora è lecito intervenire. Questo ci dicono le regole del diritto europeo che noi dobbiamo seguire in base alla sentenza 78/2012 della Corte Costituzionale. Questo di dicono le regole della civiltà giuridica frutto dello Stato di diritto.

L'On. Filippo de Jorio all'Arena di Giletti  in difesa dei Pensionati
Trasmissione di Domenica 18 Ottobre 2015


Giletti : Buon Pomeriggio a tutti, eccoci all'Arena buon pomeriggio.
Il punto di oggi :

77 Consiglieri regionali del Lazio hanno deciso di non accettare quello che aveva scelto Zingaretti , cioè Zingaretti aveva fatto una legge insieme al movimento 5 stelle dove si diceva basta una cosa, cioè chi è stato consigliere regionale non può avere il vitalizio a 50 anni ma deve aspettare come tutti i cittadini, aspettare i 65 anni; in più aveva chiesto un sacrificio per la durata temporale di 3 anni che prevede un taglio tra l'8% e il 17% circa del loro vitalizio , sembrava che tutto si fosse assopito invece no, 77 ex consiglieri regionali hanno fatto ricorso, han detto che Zingaretti ha preso abnormi atti amministrativi, adesso lo scopriremo perché qui dietro c'è una persona che io rispetto moltissimo e' l'Avv. Filippo de Jorio, un personaggio molto importante, nella sua storia ha fatto anche il consigliere regionale, quindi lui dirà perché non accetta questa decisione di Zingaretti .

Giletti: Benvenuto Avvocato

On. de Jorio: grazie

Giletti:  buon pomeriggio

On. de Jorio: grazie altrettanto a voi

Giletti: allora Avvocato , intanto io devo dire una cosa importante,
L'avvocato Filippo de Jorio  è un nome famoso, nel senso che ha avuto molti incarichi nel suo periodo politico oltre ad avere fatto 3 legislature diverse,  ma è anche Avvocato  di uno dei più importanti Studi che ha avuto successi importanti nel settore amministrativo e di pensioni, questa è una storia importante

On. de Jorio:  è così

Giletti:  allora Avvocato ,  perché ha deciso di firmare il ricorso contro i vitalizi?

On. de Jorio : mi consenta , mentre la ringrazio moltissimo per il suo ricordo e per le sue gentili parole, riconosco che è vero che per gran parte della mia vita, come lei mi ha fatto l'onore di ricordare io ho assistito una categoria molto maltrattata cioè i pensionati.  Oggi scendo nell'Arena  come un gladiatore per dire alcune cose che vanno dette perché sono vere e riscontrabili su questa questione dei vitalizi .

Gia' il titolo che lei ha presentato, non è adeguato perchè in realtà si continua a ritenere i vitalizi un regalo, non frutto di contributi di notevole entità. Io mi rendo conto che la sua è una battaglia di costume, e fa bene ad andare contro i privilegi, contro le storture  politiche e amministrative etc, però mi permetta di dire che puntare il dito contro i vitalizi e' a mio avviso errato,  perché come nel mio caso, (ed ecco perché ho accettato di firmare il ricorso), in realtà questo taglio non porta a nulla, a nessun vero beneficio.  Infatti nella stessa legge n 4 del 2013 art. 2, questo Zingaretti , che ha presentato in maniera diciamo "mediatica" il fatto che finalmente erano finiti i vitalizi, ha deciso per pagare le pensioni ai consiglieri regionali.  E' praticamente la stessa cosa! Il che vuol dire fare pura demagogia e populismo.  Consentitemi di dire che io sono contrario al trattamento riservato agli ex deputati regionali perché questa non è la prima ma è l'ennesima decurtazione; una ne abbiamo subito nel 2006 con la legge finanziaria del 2007 con il 10% per cento in meno. Fu annullata dalla Corte Costituzionale  però continuano ad imporcela, un'altra che abbiamo subito nel 2011 il 5% , non la dovevamo subire perchè la Corte Costituzionale annullò identica decurtazione fatta a magistrati ed agli alti gradi dello Stato, ma ci rimane addosso;  ora ne hanno fatta un'altra, più gravosa che si inserisce su trattamenti già decurtati .
Io dal 70 al 87, quando mi sono dimesso dalla Assemblea Regionale ho versato 312 milioni che attualizzati ad oggi sono circa 5 milioni di euro. In pratica, invece di fare l'avvocato in quei 15 anni non ho fatto a tempo pieno l'avvocato ma  ho fatto il deputato regionale.  Mi hanno tolto 2000 euro di pensione da 6200 l'hanno portata a 4. 200.

Ora,  se questo servisse a qualcosa cioè se tutti quanti aderissimo a questa iniziativa anche io rinuncerei al mio vitalizio volentieri.  Purtroppo si fa pura demagogia e nulla di più, mentre  bisognerebbe fare qualcosa contro la corruzione politica e amministrativa che costa 90 miliardi all'anno allo Stato e se fossero onesti e moralizzatori si batterebbero contro i 90 miliardi all'anno che mancano ogni anno dal bilancio dello Stato contro la casta  politica amministrativa che ci sta strangolando .

La Corte Costituzionale  fin dalla sentenza 157 del 2007 ha annullato tutti questi tentativi di fare decurtazioni solo per talune categorie e non per tutti.

Io le dico, caro Giletti, cosa dovrebbe fare , Lei dovrebbe dedicare la sua trasmissione ai 90 miliardi di ammanco al bilancio dello Stato per gli appalti truccati, come dice la Corte dei Conti , e non vellicare le peggiori passioni della gente; e dico 90 miliardi e non poche centinaia di milioni. Qui ci dobbiamo mettere d'accordo o è vero quello che dice la Corte dei Conti e quello che dice la Corte Costituzionale o non è vero.  Se stiamo ancora in un regime giuridico costituzionale in uno Stato di diritto dobbiamo pensare che la Corte Costituzionale  ha ragione e la Corte dei Conti ha ragione, bisogna quindi accettare le regole del diritto e non fare demagogia populistica.

Alle nobili parole di Blasi un deputato regionale che ha rifiutato il vitalizio, ma ha avuto restituiti tutti i contributi che aveva versati ed ora farà il candidato a Sindaco di Lecce) io mi associo , se tutti quanti rinunciassero ai vitalizi io ci starei ampiamente perché mi piacerebbe assai tornare a quella democrazia rappresentativa che non conosceva indennità ma aveva soltanto il "permanente" in treno e le medagliette d'oro ai parlamentari, senatori o deputati.  Magari ci si potesse tornare, ma la situazione è molto diversa , io personalmente che come già le ho detto ho corrisposto una somma che oggi attualizzata corrisponde a 5 milioni di euro , perché devo ridurre il mio vitalizio che ho prodotto versando i contributi.  Il nostro Paese per molti anni si è dibattuto in una svalutazione oltre le due cifre, da 16% al 18%, perché io sono pensionato come avvocato e come politico perché non faccio più politica dal mio ritorno da Bruxelles e perciò ho bisogno del vitalizio.

Caro Giletti il Presidente del Senato Grasso,  alla fine del mese dì luglio,  si è trovato confrontato ad una serie di emendamenti al bilancio dell'Assemblea , portati dai 5 stelle e altri soggetti che hanno ormai abbandonato il culto del diritto nel quale siamo stati tutti quanti allevati, se abbiamo studiato e anche se siamo stati assertori della fedeltà alle norme giuridiche.

Cosa ha detto Grasso: " io non li metto neppure  in votazione questi emendamenti perché sono contrari alle norme europee."

Giletti: cioè tradotto Lei dice se un Paese non rispetta le sue leggi non è un Paese

On. de Jorio: è così . Dobbiamo stare molto attenti alla deriva populista ed antidemocratica dei soggetti che non hanno una vera cultura liberale ma magari vengono dai centri sociali.......

Non vogliamo "processi giacobini" ma serietà di comportamenti politici e civili e rispetto per i diritti dei pensionati di qualsiasi estrazione e provenienza.

Giletti :  Grazie avvocato

On. de Jorio : sono io che ringrazio voi , grazie a tutti voi. Ma non a quelli che parlano solo per riscuotere facili applausi e non si danno carico come questo on.  Carbone del P.D. dello studio vero dei problemi e della acquisizione di conoscenze adeguate sui mezzi per risolverli. Fare della demagogia è troppo facile, si deve agire con verità e responsabilità altrimenti a cosa serve la politica? Non le pare?

Giletti :  arrivederci Avvocato

 

Trasmissione del 15 novembre 2014

 

Trasmissione del 18/10/2014

 

Trasmissione del 03/10/2014

 

Trasmissione del 14/06/2014

 

Trasmissione del 30/05/2014

 

Trasmissione del 24 ottobre 2014

 

Trasmissione del 10/10/2014

 

Trasmissione del 28/06/2014

 

Trasmissione del 07/06/2014

 

Trasmissione del 24/05/2014

 


Pagina 1 di 13
| Home Page | Blog | Chi Siamo | Archivio | Iniziative | Risultati | E-MAIL | Televisive | Radiofoniche | Archivio Notizie |

Copyright © 2009 Pensionati Uniti F.I.P.U.
C.F.: DJRFPP33L09F839A
P.I.: 03594730586
All Rights Reserved.

Link Web


Area riservata